BUSINESS CLASS BY AMERICAN EXPRESS

Approfondimenti e spunti per far crescere il tuo business.

Operai aumentati e smart factory, come cambia il lavoro 4.0

Smart Business

02 Maggio 2019

American Express

Oltre 120 anni fa le “factory” statunitensi iniziavano a elettrificare la produzione. Era l’inizio della seconda rivoluzione industriale. Oggi l’elettricità non fa più notizia ma la robotizzazione delle fabbriche e la digitalizzazione degli uffici sì. E parliamo di due elementi che, insieme, stanno rivoluzionando completamente il mondo del lavoro. C’è tutto questo dietro al termine Industria 4.0. Una mutazione sotto gli occhi di tutti, ogni giorno assistiamo infatti alla progressiva integrazione delle tecnologie informatiche e dei processi economici e produttivi. E vale la pena ricordare quanto siano cambiate le professioni a ridosso delle celebrazioni della Festa dei lavoratori del 1° maggio.
 
 
Gli esempi si sprecano e interessano tutti gli ambiti: dalla manifattura che scopre la stampa 3D, alla logistica che utilizza Big Data e Analytics per tracciare pacchi e merci, fino al retail che usa sistemi di intelligenza artificiale per gestire il rapporto con i clienti.  Prima di essere una rivoluzione tecnologica però quella digitale è una rivoluzione culturale e solo negli ultimi anni ha investito le piccole e medie imprese italiane. Secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano (https://www.osservatori.net/it_it/pubblicazioni/infografiche/industria-4-0-produrre-migliorare-innovare) in Italia cresce il mercato di Industria 4.0: “Nel 2017 si attesta su un valore compreso fra 2,3 e 2,4 miliardi di euro”. Sappiamo poi che il 92% delle imprese si è informata sulle misure del Piano Nazionale Industria 4.0 e una su quattro ha investito più di 3 milioni di euro. Circa il 30% delle aziende si sente pronto per affrontare l’Industria 4.0 mentre il 24% intende colmare il divario attraverso la formazione del personale.
 
 
Professioni nuove in fabbrica e fuori
 
E quando non si può formare personale già assunto ecco che le aziende 4.0 cercano specialisti nuovi. Dal responsabile cybersecurity agli esperti di big data, le imprese oggi offrono lavoro a figure specializzate nella trasformazione digitale. Secondo l’Osservatorio delle competenze digitali 2018 condotto dall’Associazione nazionale imprese Ict (Assintel). I profili più ricercati sono quelli di sviluppatori (il 49% delle offerte), seguiti da consulenti Ict (17%) e da una progressiva crescita delle richieste di professionisti come i service development manager, i big data specialist e i cybersecurity officer. E poi ci sono le tecnologie pensate ad hoc per operai e metalmeccanici come gli esoscheletri progettati da Ford per potenziare la resistenza fisica dei meccanici del comparto automotive o i bracci meccanici che aiutano i picker di Amazon a smistare i pacchi nei magazzini. Sarebbe però un errore pensare che la rivoluzione 4.0 riguardi solo la manifattura, la logistica o l’iconico operaio in tuta blu. L’impatto è evidente anche nei servizi. Ad esempio gli HoloLens di Microsoft sono utilizzati quotidianamente dai consulenti finanziari. I bancari del futuro ascoltano il cliente mentre gli occhiali proiettano davanti a loro dati e analisi sulla sua propensione al rischio aiutandoli così nella proposta d’investimento. Segno che la rivoluzione digitale non sembra avere confini tanto che gli economisti non parlano più di fabbriche 4.0 ma di lavoro 4.0.

ARTICOLI CORRELATI

Per trasformare un'azienda in una data-driven company c'è bisogno della data literacy ecco le strategie da mettere in atto
Smart Business
Per trasformare un’azienda in una data-driven company c’è bisogno della data literacy: ecco le strategie da mettere in atto

Per trasformare un’azienda in una data-driven company c’è bisogno della data literacy: ecco le strategie da mettere in atto La trasformazione digitale delle imprese richiede …

#business intelligence #data literacy #data-driven company
Strategia di gestione della catena di approvvigionamento qual è la migliore per la tua azienda?
Smart Business
Strategia di gestione della catena di approvvigionamento: qual è la migliore per la tua azienda?

Comprendere i vantaggi e gli svantaggi delle diverse strategie di gestione della catena di approvvigionamento aiuta un’impresa a compiere la scelta giusta. Per dare ai …

#strategia d'impresa #gestione della catena di approvvigionamento #ottimizzazione della supply chain
Spunti per Business Leader su come ridisegnare i processi e la governance legata alla sostenibilità
Smart Business
Spunti per Business Leader su come ridisegnare i processi e la governance legata alla sostenibilità

Ecologia, sostenibilità e trasparenza sono diventate imperativi irrinunciabili per un’economia moderna e capace di guardare avanti. Ecco la road map da seguire per le aziende …

#sostenibilità #governance #Business Leader
1 2 3 4 64